Da VALLELONGA a MONTE CUCCO, sentiero sud-occidentale

Altitudini: Vallelonga 646 metri; Monte Cucco 959 metri; 

Tempo di percorrenza: 1.30 solo andata

Grado di difficoltà: T 

Avvicinamento. Da Vallelonga bisogna andare verso Serra San Bruno. Al bivio, con edicola votiva (ex SS 110) lasciare l’auto.


Descrizione del percorso. Dall’edicola votiva prendere il sentiero che, in salita abbastanza decisa, si diparte alle spalle di essa. Tutto intorno un degradato rimboschimento di eucalipti (bruttissimi in tale realtà geografica).  Guadagnata un po di quota, sulla sinistra, si apre un meraviglioso panorama verso occidente. In lontananza il Mar Tirreno, le Isole Eolie, il Golfo di S.Eufemia, la zona del Reventino, la Catena Costiera, i Monti dell’Orsomarso, l’Aspromonte e addirittura la Sicilia, con l’Etna fumante.  Il percorso poi diventa pianeggiante.  Gli eucalipti e i lecci cedono il passo a degradati rimboschimenti di abete bianco. Al bivio proseguire diritti. I rimboschimenti di abete diventano sempre fitti. Sparse anche piante di Sambuco e castagni. Lo sterrato procede in una lieve salita. Al quadrivio sempre diritto, tralasciando i sentieri secondari a destra e a sinistra. Si sbuca così su una strada bianca proveniente dalla SS 110. Proseguire a sinistra, in salita, in una radura con castagni cedui. Si torna nuovamente in un bosco più maturo. Inizia la faggeta, lussureggiante e con alberi abbastanza grandi. Il percorso principale rientra poi in rimboschimenti di conifere e castagneti. Al quadrivio andare a sinistra (proseguendo diritti si continua per M.Sant'Agnese). Immediatamente inoltrarsi liberamente a sinistra, lungo la linea di massima pendenza, nella faggeta, dove si giungerà in brevissimo sulla cima di M.Cucco. 

Verso il Golfo di S.Eufemia



Lo sterrato che da Vallelonga si porta verso il bosco

Verso sud. A sinistra M.Mazzucolo

Rimboschimento di conifere






Verso la conca di Serra San Bruno

La dorsale del Pecoraro da M.Cucco



Grande faggio

Verso la vetta di M.Cucco

Dalla sommità di M.Cucco




Foglie di faggio